Discussions    |    Log in    |    Sign up    |    acsearch.info Language  



Advanced Search | Search Manual


View:

with frames
without frames

Language:

English
German
French
Italian
Spanish
Others

Results sort by *:



Auction house / Dealer:

   x

* If you search for a certain auction, the results are sorted by the lot number.

** If you search for a certain auction, the search engine chooses the lot number over the search term. If you do not enter a lot number, the search engine uses the search term. To search for a complete auction, do not enter any lot number or search term.

Direct URL:



Record

Source

Discussions (0)
ID: 56333







Source

Numismatica Ars Classica NAC AG

Auction Auction 37 (17.02.2007)
Lot 1073  ( «  |  » )
Estimate 3000 EUR
Price 3000 EUR (~3940 USD)

Show the 25 most similar records  |  Bookmark

Share:    |   

Description

Importante Collezione di Medaglie Auree dei Pontefici da Sisto V a Giovanni Paolo II
Benedetto XV (Giacomo della Chiesa di Genova Pegli, 1914-22)

No.: 1073
Estimate: EUR 3000.-
d=48 mm

Medaglia anno VII. AV 59,71g. – ø 44 mm. BENEDICTVS·XV· PONT·MAX·A·VII· Busto del pontefice a s. con zucchetto, mozzetta e stola legata sul petto e ricamata con fiorami arabescati e lo stemma papale in cornice con triregno e chiavi; sul taglio della spalla MISTRUZZI. Rv. DOCTORVM·SCRIPTVRAE·DVX· CELEBRATVS I Santi dottori Girolamo ed Efrem nimbati e seduti: l’uno si appersta a scrivere, l’altro legge; nel centro sopra un’ara la Bibbia irradiata dalla mistica Colomba; all’esergo NVMERVS·AVCTVS ANNO·MCMXX (1920). R.Z 880. Bartolotti E 921 pag. 348. Modesti-Cusumano Pio X e Benedetto XV nella medaglia 186 pag. 146.
Molto rara. Colpetto a ore 4, altrimenti q.Fdc

Autore: Aurelio Mistruzzi; anno di emissione 1921. Il 5 ottobre 1920, il Pontefice proclamò S. Efrem Dottore della Chiesa e suggerì all’incosore Mistruzzi di raffigurarlo nel rovescio della medaglia annuale accanto al grande Dottore dell’Occidente, venerato sin dall’alto medioevo, S. Girolamo; questi è ritratto con la penna, il libro e il leone accovacciato (riferito all’episodio della spina che il Santo gli avrebbe estratto dalla zampa), secondo la iconografia veneziana del Rinascimento. (dal Bartolotti)